Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La società A. S. D. Libertas Basket Altamura è nata nel Luglio 2010. Nasce dalla passione di un gruppo di dirigenti ed appassionati per la pallacanestro con l'obiettivo di creare una società sportiva solida che possa dare ampio respiro ai giovani che vogliono divertirsi facendo sport. Altro obiettivo fondamentale è far conoscere e far avvicinare a questo sport gli altamurani, storicamente legati al calcio e alla pallavolo.

La Libertas Altamura è alla sua prima stagione nel campionato di serie C regionale, dopo una trionfale stagione, quella 2013_2014, terminata con la vittoria del campionato di Serie D.
Il cammino per arrivare a questo storico obiettivo per il basket altamurano è stato tortuoso e pieno di difficoltà. Dopo un primo anno (stagione 2010/2011) soddisfacente, terminato al 7° posto, i ragazzi altamurani nella stagione 2011/2012 si sono superati raggiungendo le semifinali dei Play-Off.
Da quest'anno l'impresa è di  migliorarsi, in un campionato di serie C ricco di società dalla tradizione solida e degli ottimi settori giovanili

 

STAGIONE 2010/2011

E' la stagione di Indrio, capitano, La Stella play, Calia pivot e Manicone e Maselli a completare il roster. Una squadra molto giovane il cui punto di forza erano le incursioni degli esterni. Squadre come Apricena, Molfetta, Virtus Lucera e Terlizzi erano più attrezzate per fare il salto di categoria, ma il 7° posto è stato un ottimo risultato per una società appena nata.

 

STAGIONE 2011/2012

La stagione 2011/2012 è quella che molti giocatori e tifosi ricorderanno per molto tempo. Li si iniziarono a gettare le basi per quella che sarà l'anima della Libertas. Oltre al confermatissimo gruppo dell'anno precedente, la Libertas aggiunge al suo scacchiere due pezzi forti:  Fui e Verrone. Rimpolpato il reparto di esterni l'Altamura inizia la sua cavalcata vincendo all'andata 14 partite sulle 15 disputate. Diamond Foggia-Libertas Altamura (87-89) e Libertas Altamura-Cestistica Bari (82-79) sono state certamente le partite migliori. Il girone di andata è esaltante, ma al ritorno l'Altamura si appanna. Nonostante questo i leoni altamurani conquistano per la prima volta il 5° posto che vale play-off. Dopo due partite tiratissime contro il Ceglie Messapica la Libertas dice addio al sogno promozione.

 

STAGIONE 2012/2013

Per la prima volta l'Altamura del basket tessera nel proprio campionato uno straniero. Si tratta dell'inglese Tom Woods che va ad aggiungere peso sotto canestro. La stagione purtroppo è sfortunata: tanti infortuni, tra cui proprio quello di Woods compromettono il cammino della Libertas, che ad inizio stagione aveva dalla sua i favori del pronostico. La salvezza arriva con molta tranquillità e con molto rammarico.

 

STAGIONE 2013/2014

IL TRIPUDIO. Ad inizio stagione l'Altamura forma un roster invidiabile, composto da tutta gente altamurana: oltre ai soliti Fui-Calia-Manicone e al confermato pacchetto giovani (Picerno-Tamborra-Rainò), si aggregano Barozzi e De Bartolo, due che di campi di basket ne hanno calcati. A questi si aggiungono il montenegrino Milos Radovic e il giovane pivot Michele Di Marzio. La corazzata comincia subito la sua cavalcata, vincendo tutte le gare dell'andata, fatta eccezione quella con il Mesagne. Nonostante qualche calo nel girone di ritorno la trasferta contro Vieste da di fatto all'Altamura il transfert per la serie C. La festa è posticipata per la penultima di campionato, proprio in casa. Davanti ad una splenidida cornice di pubblico i ragazzi di coach Laterza vanno a prendersi una storica promozione in C2.

 

STAGIONE 2014/2015


LA RICONFERMA. La Società dopo aver valutato le varie offerte che il mercato proponeva,
decide di riconfermare, giustamente, il roster vincitore del campionato di C2, inserendo
nell’organico solamente il lungo (cm. 206) montenegrino Koprivica proveniente dall’Adria
Bari. L’inizio di campionato inizia con una serie di vittorie consecutive, ma causa infortuni di
alcuni atleti nel girone di ritorno, la Libertas perde il passo delle prime. Grazie alla gran
voglia, al supporto di una splendida cornice di pubblico e alla determinazione che i giocatori
mettono in campo, vincendo scontri diretti, la Libertas riesce ad aggiudicarsi il 6° posto e
quindi ad accedere per il prossimo anno al meritato campionato di C NAZIONALE.

 

STAGIONE 2015/2016

Per la stagione 2015/16 la Libertas marchiata Bawer si avvale delle prestazioni di Perrucci, forte guardia barese e di Dragan Bjeletic, montenegrino alla prima esperienza italiana.
Campionato di alto livello quello altamurano che si toglie parecchie soddisfazioni battendo tutte le big del girone.
Il campionato termina con eliminazione in partita secca al primo turno contro la squadra vincitrice del campionato, UDAS Cerignola.

 

STAGIONE 2016/2017

La Libertas sposa come main sponsor Colella, porta nel Roaster Maietta, giocatore importante e dal rendimento costante.
Girone di andata condotto sempre in zona play off e tra le prime per buona parte della stagione.
A.gennaio per la prima volta un americano veste la casacca biancorossa, Manny Richardson.
Nel girone di ritorno gli altamurani perdono smalto e si vedono risucchiati nella zona playout, ma grazie ad un colpo di coda nell'ultima giornata sbancano Francavilla e si salvano senza la lotteria dei playout.

 

STAGIONE 2017/2018

Cambio al vertice societario, dopo vari anni il dimissionario Angelo Colonna lascia la società nelle mani di Francesco Lograno, la Libertas vive forse la sua migliore stagione, con Main Sponsor Pasta Lori.
Nikola Vukovic, Monacelli da Perugia e Biagini da Grosseto insieme ad alcuni materani a completare il Roaster allenato da coach Ambrico.
La Libertas vive un campionato esaltante che la vede primeggiare ed essere sempre tra le prime 4 del girone.
Raggiunge i play off da terzi nella griglia, con il fattore campo a favore per la sfida dei quarti contro il Castellaneta,  storica mina vagante del campionato.
Purtroppo il fattore campo sempre completamente ribaltato, a causa della vittoria degli ospiti ad Altamura, quella biancorossa in terra tarantina in un palazzetto stracolmo e infine ancora vittoria ospite nella partita bella ad Altamura in un Palapiccinni pieno all'inverosimile con grande rappresentanza da parte dei tifosi ospiti. Il Castellaneta vincerà i playoff per la promozione in serie B.