Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

LA LIBERTAS FATICA MA DOMA MONTERONI

Mercoledì 19 Dicembre 2018 in News

Nonostante, come pronosticabile, la battaglia a rimbalzo sia stata ampiamente vinta dalla ASD Nuova Pallacanestro Monteroni, con 39 palloni catturati a fronte dei 29 della squadra ospitante, la Pasta Lori è riuscita a portare a casa un referto rosa che sa tanto di ossigeno, e che fa capire che la Libertas c’è. Al netto dei punti lasciati durante la prima metà del campionato, si può dire con convinzione che la squadra è competitiva, e ha dimostrato di potersela giocare con tutte, tenendo testa (contro Lecce e Ostuni, addirittura, dilapidando un vantaggio in doppia cifra) alle prime tre forze del campionato. Pesano le due sconfitte esterne contro Castellaneta e Mola, nelle quali la squadra non è quasi mai stata mentalmente in partita. Ma veniamo al match di domenica scorsa.

Ancora orfana di Spampinato, coach Cotrufo manda in campo i cinque che, dopo l’infortunio del sardo, hanno composto in pianta stabile lo starting five murgiano, ovvero: Radovic, De Bartolo, Vignola, Rey Prado e Trevisan. Gli ospiti devono fare a meno di Chirico, e dunque Argentieri parte con Raupys, Quarta L., Errico, Drigo e Adekunle. Gli altamurani partono subito forte, con un parziale di 5-0 firmato Norman Rey Prado, ma Monteroni dimostra di esserci, rispondendo con un gioco da tre punti di Raupys. Nel frattempo, si accende anche Davide Drigo, con una delle quattro bombe da 3 della sua partita. I biancorossi cercano di trovare fluidità in attacco, garantendo la solita intensità difensiva, macchiata da qualche disattenzione che regala punti facili ai salentini, i quali piazzano un 8-0 in chiusura di primo quarto, con Adekunle protagonista, mandando le squadre in panchina per la prima pausa col risultato di 14-20.
Al rientro, il leitmotiv è sostanzialmente lo stesso, con Monteroni ancora avanti e la Libertas che prova a ricucire lo strappo. Gli ospiti si aggrappano ai due stranieri e riescono a rimanere in testa, finché Barozzi, con un semigancio da centro area, firma il vantaggio Libertas (28-27). Intanto, Rey Prado e De Bartolo continuano a mettere a segno canestri, con quest’ultimo che segna la tripla che chiude il primo tempo sul 34-33. Allo scadere, a Raupys, lamentando in maniera veemente un fallo su un tiro da 3, viene fischiato un fallo tecnico.
Dopo i dieci minuti di pausa, Castoro realizza il libero assegnato per il tecnico e si riprende a giocare, ancora con De Bartolo e Rey protagonisti da una parte, e con Adekunle dall’altra. Si fa sentire anche Trevisan sotto le plance, insieme a Vignola che garantisce solidità nella metà campo difensiva. Si giunge al massimo vantaggio dei padroni di casa sul 46-38 a metà terzo quarto. Sempre Drigo, di nuovo a segno dai 6.75, insieme a Errico, che realizza i liberi ottenuti dopo aver subito un antisportivo, tengono a galla Monteroni, e si giunge all’ultimo mini intervallo sul punteggio di 51-47.
Nell’ultimo quarto, dopo una partita spesa a difendere nella maniera più aggressiva possibile, mettendo pressione a tutto campo sul portatore di palla, Castoro realizza due bombe in un amen (la prima delle quali dopo aver subito un vistoso fallo non ravvisato dagli arbitri) contro la zona piazzata da Argentieri. Poco dopo, Barozzi inchioda il +6 in contropiede, innescato da De Bartolo dopo una rubata di Radovic. L’attacco della Libertas, a tratti, funziona benissimo, con una circolazione di palla dinamica che mette in difficoltà gli avversari. Adekunle continua a segnare (18+17 a fine match) ma De Bartolo, prima con una penetrazione e dopo con uno dei due liberi tirati dopo aver subito fallo, tiene avanti la Pasta Lori. Monteroni, però, è dura a morire: Drigo, classe ’99, segna la tripla del pareggio, prima che Radovic e De Bartolo, con due contropiedi consecutivi, rimettano 4 punti tra le due compagini. Barozzi regala il +6, ma la tripla di Calasso prima, e il canestro irreale da 3 realizzato ancora da Drigo, inframezzati da un uno su due dalla lunetta di De Bartolo, spaventano gli altamurani. Sarà Castoro, sempre impeccabile dalla linea della carità, a suggellare un successo fondamentale per la classifica.
La Libertas conclude con una vittoria un girone d’andata altalenante e discontinuo, fatto di vittorie convincenti (Vieste, Taranto e Ceglie) e di sconfitte altrettanto preoccupanti. Fortunatamente, la squadra è solo a metà di un percorso che si preannuncia impervio, ma coach Cotrufo e i suoi hanno tutti i mezzi per poter dimostrare il proprio valore, come, in diversi frangenti di questi primi mesi di campionato, è stato già fatto.
La prossima sfida è prevista per il 6 gennaio 2019, quando Altamura affronterà Monopoli, fuori casa.

Pasta Lori Altamura 75 - 72 Nuova Pallacanestro Monteroni
(14-20; 20-13; 17-14; 24-25)

Pasta Lori Altamura: Casareale M. ne, Radovic M. 8, Castellano S. ne, Castoro M. 9, De Bartolo V. (C) 21, Vignola I. 3, Rey Prado N. 19, Trevisan R. 6, Barozzi D. 9, Spampinato A. ne.
All.re: Cotrufo L.

Nuova Pallacanestro Monteroni: Adekunle E. 18, Drigo D. 19, Errico F. (C) 9, Quarta S. ne, Di Prospero M. 2, Martino M. 2, Pallara G. 3, Calasso L. 7, Raupys S. 12, Quarta L.
All.re: Argentieri S.

Arbitri: Lenoci A., Pocognomi S.

#Believe

#LibertasAltamura